Calcestruzzo strutturale con una densità inferiore a 1.100 kg/m3

Calcestruzzo leggero

Il presente articolo si occupa dello sviluppo di un calcestruzzo strutturale leggero (LB) con una densità inferiore a 1.100 kg/m3. A tale scopo è stato messo a punto una progettazione della miscela per calcestruzzi leggeri autocompattanti con una densità del calcestruzzo fresco da 1.000 a 1.100 kg/m3 e resistenze cilindriche a compressione a 28 giorni da 18 a 21 MPa. Sono stati utilizzati materiali comunemente presenti in commercio, in particolare un legante d’alta qualità costituito da cemento d’alta classe di resistenza, fumo di silice, cenere volante e polvere di calcare, aggregati leggeri (LGK) con elevato rapporto resistenza/densità ed elevata densità delle particelle di 300-500 kg/m3. Nonostante i pori sottili possano contribuire efficacemente a ottenere una bassa densità e una buona lavorabilità, si è rinunciato a sviluppare calcestruzzi a base di additivi aeranti, soprattutto per il fatto che gli autori non hanno trovato un additivo aerante che consentisse di produrre un calcestruzzo fresco sufficientemente stabile per quanto riguarda un livello accettabile di densità. Molto promettenti sono risultati gli agenti schiumogeni, ma per poterli utilizzare occorre approfondire la ricerca.

Subscribe to magazine

Contact

Events

25.06.2024 - 27.06.2024
06.08.2024 - 08.08.2024
14.08.2024 - 16.08.2024