Riduzione dell’emissione di CO2 mediante la combinazione di nitrato di calcio e cemento misto

Riduzione del fabbisogno di cemento a base di clinker

In generale, i comparti industriali con elevata emissione di carbonio si adoperano maggiormente per ridurre la loro emissione di CO2. La produzione di cemento è un esempio per tali comparti industriali con elevata produzione di carbonio. L’emissione di CO2 dell’industria del cemento assolve un ruolo importante nel cambiamento climatico mondiale con i suoi effetti violenti sulla vita, l’ambiente e l’economia mondiale. Considerando che l’industria del cemento è responsabile per oltre il 5% dell’emissione totale di CO2 causata dall’uomo, occorre trovare una soluzione per la riduzione della stessa [1]. Nella produzione del cemento, la quantità principale di CO2 è rilasciata dalla combustione dei combustibili nel forno rotativo, il processo di calcinazione del calcare e la produzione di energia necessaria. Di conseguenza, ogni materiale che può sostituire il clinker nella ricetta del cemento sarebbe un contributo importante per ridurre l’emissione di CO2. I surrogati del cemento sono buoni esempi. Nel presente contributo si provvede ad analizzare la prestazione di diversi cementi misti e calcolare la riduzione dell’emissione di CO2 secondo il dosaggio del nitrato di calcio (CN) necessario per compensare la perdita prestazionale nonché il rapporto delle miscele sostituite

Subscribe to magazine

Contact

www.yara.com

Events

20.02.2024 - 22.02.2024
22.02.2024 - 24.02.2024