Il progetto FastCarb in Francia

Carbonatazione accelerata degli aggregati ricavati dal calcestruzzo riciclato

Il progetto FastCarb è nato per due motivi: da un lato, la produzione di cemento causa una percentuale notevole delle emissioni a livello mondiale di CO2 (5-7 % del totale), di cui circa due terzi sono dovuti alla decarbonatazione del calcare nella produzione del cemento Portland. Dall’altro, è necessario risparmiare le risorse di materie prime naturali e abbiamo a disposizione grossi quantitativi di calcestruzzo proveniente da demolizioni. Già oggi possiamo utilizzare aggregati ricavati da calcestruzzo riciclato (GRB), ma hanno una maggiore porosità che compromette la performance del calcestruzzo. Nella matrice del cemento gli aggregati riciclati contengono portlandite e silicato idrato di calcio (C-S-H) che possono essere sottoposti a carbonatazione. Il progetto FastCarb persegue quindi due obiettivi: l'accumulo CO2 negli aggregati ricavati da calcestruzzo riciclato per ridurre l’impatto ambientale dovuto al calcestruzzo nelle costruzioni e il miglioramento qualitativo di tali aggregati grazie alla riduzione della loro porosità. Il primo obiettivo presuppone l’ottimizzazione del processo di carbonatazione accelerato degli aggregati ricavati da calcestruzzo riciclato, il secondo la possibilità di impiegare tali procedimenti in scala industriale.

Subscribe to magazine

Contact

www.fastcarb.fr www.cerib.fr www.ifsttar.fr

Events

06.08.2024 - 08.08.2024
14.08.2024 - 16.08.2024
21.08.2024 - 24.08.2024