cpi
Current Issue Flipbook

Riviste commerciali per l'industria del calcestruzzo

Edizione attuale Archivio Online Flipbooks CPI Middle East CPI TV Events Guida per il Compratore Newsletter Pubblicità Abbonamento
Suchen

Canali decisionali per lo sviluppo di calcestruzzo autocompattante robusto


Strumenti utili per ottimizzare la progettazione della miscela

 


La tecnologia del calcestruzzo, applicata oggi nella prassi, e le prescrizioni di uso corrente hanno poco in comune con i potenziali che la ricerca e lo sviluppo hanno creato negli ultimi decenni. A prescindere dagli investimenti, elevati, effettuati nelle attrezzature di produzione, un’altra causa risiede nel fatto che l’offerta potenziale di additivi chimici non è sufficientemente sfruttata nella produzione quotidiana di calcestruzzo. Il calcestruzzo autocompattante (SCC) rappresenta un buon esempio. Finora, l’SCC è stato impiegato soprattutto nell’industria degli elementi prefabbricati, dal momento che – per via della sua scarsa robustezza in caso di cambiamento delle condizioni ambientali predominanti e variazione delle proprietà delle materie prime – è considerato troppo sensibile per l’impiego come calcestruzzo in opera. Ma la tecnologia dei materiali da costruzione non si è ulteriormente sviluppata in modo significativo neppure nell’industria degli elementi prefabbricati. Spesso, le progettazioni della miscela per l’SCC poggiano sul cosiddetto General Purpose Approach (“Approccio universale“) secondo Okamura [1], nonostante una molteplicità di effetti negativi, come per es. un’alta viscosità, una resistenza inutilmente elevata e un forte ritiro. Il motivo potrebbe risiedere nel fatto che questo approccio sembra essere l’unica progettazione della miscela che finora ha funzionato in modo affidabile. Tuttavia, questo approccio trascura completamente il potenziale che gli additivi chimici possono offrire. A tale riguardo occorre considerare che, dall’invenzione dell’SCC, gli additivi hanno subito un importante ulteriore sviluppo. Questo contributo metterà a disposizione alcuni strumenti decisionali di facile gestione, volti ad ottimizzare le miscele robuste di SCC, sulla base delle quali è possibile evitare alcuni effetti negativi dovuti alle oscillazioni della temperatura ambiente in seguito all’adeguamento del rapporto acqua-polvere e del tipo di PCE.

Mostra articolo
Scarica articolo
 


Contact


CPi worldwide journals are trade journals for the concrete and precast concrete industry that are published in 10 different language editions in more than 170 countries. These trade journals, with their practical editorial reporting on research, production and applications, are specifically addressing the decision makers of the concrete and precast concrete industry.

Riguardo a noi
Contatto
ad-media GmbH

Industriestrasse 180
50999 Cologne
Germany

T: + 49 2236 96 23 90
F: + 49 2236 96 23 96
info@ad-media.de

Links
  • Rivista
  • CPi-tv
  • Events
  • Guida per il Compratore
  • Newsletter
  • Pubblicità
  • Brevetti
  • ad-media GmbH
Social
  • Linkedin
DIRITTI
  • Impronta
  • Protezione dei dati